Diego Dolce marito di Sveva Sagramola: vita e curiosità

Diego Dolce marito di Sveva Sagramola: vita e curiosità

Impossibile non conoscere la trasmissione Geo di Rai 3, anche se non sei un appassionato di natura, luoghi, geografia e cultura di popoli.
Sveva Sagramola è ormai un volto noto di Rai 3, ma chi c’è dietro la conduttrice?

Sveliamo qualcosa della sua vita privata: del marito Diego Dolce, curiosità e professione, qualcosa sulla vita e sulla loro figlia Petra.

La conduttrice di Geo, Sveva Sagramola, classe 1964, è sposata con l’imprenditore Diego Dolce, nato in Argentina ma da famiglia italianissima, più precisamente di Cison di Valmarino, Treviso.

Sveva Sagramola Petra Dolce, sua figlia

Nel 2010, all’età di 45 anni, Sveva dà alla luca Petra, unica figlia della coppia. La bambina nasce con parto naturale, questo va detto perché la nota conduttrice Rai, in più di un’intervista ha spiegato come tutti spingessero perché le venisse praticato un cesareo, soprattutto per l’età avanzata e per, come spiega Sveva stessa in un’intervista, per ciò che avrebbe potuto causarle un parto naturale. Tuttavia è riuscita a coronare il suo sogno di diventare mamma evitando il taglio cesareo e dando alla luce una bimba sana e bella.

Aggiunge anche, la Sagramola, riferendosi all’esperienza della gravidanza e della maternità, come siano del tutto naturali e quasi spirituali, che completano una donna: un evento unico.

In tutto ciò il marito Diego Dolce le è sempre stata accanto: ancora molto legato alla sua terra argentina, dov’è nato e in Italia che però sente di avere la casa: così porta la moglie e la figlia spesso sui colli trevigiani, per scappare dalla quotidianità, come in un loro unico e segreto rifugio.

Sveva conosce Diego già quando aveva 15 anni, dopo il suo primo viaggio in argentina, seguendo la mamma che viveva lì già da vent’anni.
Qui conosce un amico dei suoi cugini argentini, Diego Dolce, italiano. Lo ritroverà a 39 anni, quando ormai le sue speranze di un amore e di mettere su famiglia, cominciamo ad affievolirsi.