Ligustro: una siepe fiorita che aiuta le api

Ligustro: una siepe fiorita che aiuta le api

Il ligustro, dal latino Ligustrum, è una pianta molto utilizzata per creare delle siepi rigogliose e fiorite per giardini domestici.

Può arrivare a 4 – 5 metri di altezza e i suoi fiori, dal caratteristico colore bianco avorio, sono molto profumati e precedono la comparsa sulla pianta delle tradizionali bacche globose dal colore nero.

La ramificazione avviene fin dalla base, dando alla pianta una forma globosa e fitta, che la rende perfetta per la creazione di siepi.

La fioritura del ligustro

La fioritura avviene generalmente nel periodo compreso tra aprile e giugno, con i tradizionali fiori bianco avorio citati in precedenza.

Ai fiori si susseguono le classiche bacche globose di colore nero, che non sono commestibili. Se trattate con dell’acqua distillata bollente possono essere utilizzate per creare un indicatore chimico, denominato ligulina, che è utile per identificare gli ambienti basici e acidi.

I fiori del ligustro sono molto apprezzati dalle api, che bottinano la pianta sia per il polline che per il nettare durante l’impollinazione.

Grazie alla grande ramificazione, la pianta offre moltissimi fiori in primavera e non mancheranno così le api che si nutriranno nel vostro giardino.

Per avere una siepe di ligustro ricca di fiori in primavera, però, è necessario avere alcune attenzioni nell’impianto, nella cura e nella potatura della pianta.

Coltivazione, manutenzione e potatura della siepe di ligustro

La coltivazione è un momento abbastanza semplice. È sufficiente, per formare una siepe collocare ogni pianta a 40 cm di distanza dalla precedente, scavare 60 cm in profondità, collocare del concime stallatico e in seguito la pianta stessa.

Quando copriremo il foro dovremo fare molta attenzione a non lasciare delle bolle d’aria che potrebbero essere letali per le radici della pianta.

Il ligustro, per crescere e fiorire nel migliore dei modi, ha bisogno di essere esposto al sole e di essere irrigato regolarmente durante i primi mesi di età.

Anche qui bisogna essere molto attenti, per evitare la formazione di ristagni d’acqua intorno alle radici che potrebbero portare alle piante malattie e parassiti.

Quando la pianta sarà adulta non avrà bisogno di grandi quantità di acqua e saranno così sufficienti le precipitazioni atmosferiche per nutrirla.

In merito alla concimazione, per favorire ancora di più la fioritura, vi consigliamo di sfruttare del compost organico e collocarlo alle radici delle piante durante la fine dell’inverno.

La potatura è invece un momento molto importante e va eseguita almeno 3 o 4 volte all’anno, in modo da massimizzare la fioritura e dare alla pianta una forma geometrica perfetta per la nostra siepe.

La prima operazione di potatura si esegue nel mese di marzo, tagliando a metà della loro lunghezza i rami, per favorirne la fioritura. La seconda, invece, va eseguita nel mese di settembre, tagliando a circa un terzo i rami nuovi alla base della pianta, in modo da favorirne la ramificazione.

In questo modo massimizzeremo al massimo la crescita dei rami e avremo una pianta dalla fioritura eccezionale ogni primavera.

Se volete avere maggiori informazioni in merito alla creazione di una siepe in ligustro, ci sentiamo di consigliarvi di visitare il sito web di Solo Piante. All’interno della pagina che citeremo tra poco potrete trovare un vasto approfondimento per creare una siepe perfetta e avrete la possibilità di acquistare il ligustro online, con dei prezzi veramente vantaggiosi e degli sconti relativi alla quantità, in pochi semplicissimi click.