Seggiolini auto e sicurezza, cosa dicono le normative?

Seggiolini auto e sicurezza, cosa dicono le normative?

I viaggi in auto con i bambini devono essere comodi, sicuri e attenersi alle normative vigenti. Una esperienza può diventare positiva non solo per il bimbo, ma anche per il conducente dell’auto, chiamato ad essere sempre attento in ogni momento del tragitto.

Le normative italiane vigenti sono in continuo aggiornamento, ma le regole in essere dettano quelli che sono i comportamenti da adottare durante il viaggio in auto, in presenza di un bambino. Facciamo chiarezza?

Codice della Strada sul seggiolino auto per bambini

Il Codice della Strada con l’articolo 172 evidenzia che sia obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza per gli adulti e l’obbligo di sistemi omologati – seggiolini – per i bambini, che non raggiungono il metro e mezzo di altezza (con peso adeguato).

È il conducente dell’auto a rispondere di questi obblighi e del mancato uso dei vari sistemi di sicurezza da parte di adulti e bambini. Il non rispetto di questa direttiva comporta sanzioni e sottrazione di punti per la patente.

Ovviamente, come per ogni legge, ci sono delle eccezioni da applicare come uso di un taxi o veicolo autonoleggio. In questo caso il minore dovrà viaggiare sui sedili posteriori, accompagnato da maggiorenni. Tuttavia, in caso di autonoleggio, meglio richiedere questo accessorio al momento della prenotazione così da poter viaggiare in massima sicurezza.

Quali sono le sanzioni per chi viaggia senza seggiolino auto?

Le sanzioni per chi viaggia senza un seggiolino auto, adattatore e sistema anti abbandono variano. In linea generale la multa amministrativa può andare dagli 80,00 ai 333,00 euro, aggiungendo la decurtazione di 5 punti dalla patente di chi sta guidando.

Una recidiva, comporta la sospensione della patente per almeno 15 giorni e 2 mesi. Le applicazioni possono essere differenti, soprattutto se in auto è presente un genitore che esercita la patria potestà sul bambino (evitando di decurtare i punti al guidatore e sanzionando direttamente il genitore).

Una particolare attenzione anche alla tipologia di seggiolino auto da acquistare: come si può approfondire sul sito qualeseggiolinoauto.it è importante rivolgersi ad esperti e avvalersi al dispositivo di sicurezza corretto, in base all’altezza e peso del bambino.

Specifiche sui dispositivi anti abbandono

Dal 6 marzo 2020, a seguito di alcuni incidenti che sono accaduti in ogni parte del mondo, il trasporto di bambini sino a 4 anni richiede l’uso di un dispositivo elettronico anti abbandono. Questo è necessario per avvisare il conducente della presenza in auto del piccolo passeggero, evitando una possibile – seppur rara – dimenticanza.

Questa tipologia di dispositivo dovrà rispettare le regole e le leggi italiane vigenti:

  • Con integrazione al sistema di ritenuta per bambini, come nei nuovi seggiolini auto;
  • Un accessorio secondario da integrare direttamente al seggiolino già in uso;
  • Un accessorio indipendente dal veicolo e dal sistema di ritenuta.

Una attenzione particolare all’attivazione automatica, ogni volta che il bambino viene posizionato sul seggiolino. Il dispositivo dovrà essere completato da un segnalatore per l’avvenuta attivazione e funzionamento.

In caso di necessità, questo dispositivo sarà in grado di avvertire il conducente con segnali acustici e visivi oltre che inviare un sms di emergenza a varie persone. Nel testo del messaggio ci sarà la posizione dell’auto parcheggiata con il bambino al suo interno.