Come scaricare filmati e video da YouTube gratis

Come scaricare filmati e video da YouTube gratis

Oggigiorno vi sono infinite possibilità di scaricare filmati e video da YouTube gratis e senza utilizzare programmi. Tuttavia, molti utenti sul web non sanno come fare e soprattutto in quale formato poter procedere al download.

Grazie a numerosi servizi su internet, è possibile scaricare gratuitamente video (attenzione a quelli protetti da copyright o di cui non si possiede l’autorizzazione), dal tubo rosso. Ecco qualche sito online che permette il download in molteplici formati:

  • savefrom.net
  • com
  • Freemake
  • Downvids
  • NoTube
  • Ddownr
  • SaveFrom
  • Clipconverter

Il funzionamento è uguale per tutti i siti sopra elencati. Basterà connettersi in uno di essi, andare su YouTube e scegliere il video da voler scaricare. Dopodiché, andrà copiata l’URL e successivamente incollarla sulla barra di ricerca presente in uno dei portali addetti al download del contenuto multimediale.

I formati video da poter scaricare sono i più disparati. Ad esempio, ogni contenuto è disponibile in alta risoluzione 4K, HD e nell’estensione: AVI, 3G, MP4, FLV oppure per Android, iPhone, PSP o qualsiasi altro modello di cellulare, è disponibile anche WMV.

Come estrapolare gli audio da YouTube

Tuttavia, oltre alla possibilità di scaricare i video da YouTube, è possibile estrapolare soltanto l’audio da uno di essi. Sempre negli stessi siti in elenco (in alternativa è sufficiente cercare su Google piattaforme di solo download audio), basterà scegliere il formato MP3.

La procedura è la medesima del download di un contenuto video, quindi andare sul video da cui estrapolare l’audio, copiare l’URL presente in alto (funziona sia da desktop che da smartphone), ed incollarlo nella barra di ricerca.

A fine procedura, verrà estrapolato soltanto l’audio del video interessato.

Scaricare o estrapolare l’audio di un video da YouTube, è legale?

Di fatto, sia estrapolare l’audio che scaricare un video da YouTube, non si configura come reato nel momento in cui il file ottenuto, non viene divulgato in alcun modo, soprattutto senza scopo di lucro. La giurisdizione infatti, ammette tale procedura, purché il download sia finalizzato all’uso personale.

Attenzione ad una cosa, seppur la piattaforma del tubo rosso vieti qualsiasi forma di download (audio o video), allo stesso tempo è sbagliato parlare di “violazione del diritto d’autore”, in quanto quest’ultimo si verificherebbe soltanto in caso di divulgazione nei confronti di terzi.

L’unico inadempimento si verifica nei confronti di YouTube, in quanto si infrange una sua parte contrattuale, che non prevede in nessun caso alcun reato penale.