Prendersi cura di un cavallo, i consigli degli esperti

Prendersi cura di un cavallo, i consigli degli esperti

Prendersi cura di un cavallo non è una attività snervante, ma diventa necessario avere cura dei suoi bisogni. Il consiglio è di pianificare tutte le attività, fatte su base giornaliera e settimanale. A queste si aggiungeranno delle attività periodiche, a seconda delle esigenze dell’amico cavallo.

Moltissimi amici umani del cavallo trovano che il tempo trascorso insieme sia terapeutico, piacevole e armonioso. Ci si ritrova ad essere due anime che si comprendono e si vogliono bene. Essendo un animale delicato e particolare, si consiglia di farsi affiancare da personale qualificato che potrà dare le informazioni necessarie per il suo benessere e salute.

Gestione di un cavallo, quali sono i compiti da svolgere?

Quando si ha un cavallo, ci sono dei compiti giornalieri che devono essere svolti al meglio. La gestione totale dell’animale è da prendere in considerazione, soprattutto se non si ha un aiuto:

  • È necessario fargli seguire una dieta a base di foraggio, con pasti suddivisi nell’arco della giornata;
  • L’acqua deve essere sempre a disposizione, fresca e pulita. Si ricorda che un cavallo è in grado di bere sino a 10 litri di acqua al giorno soprattutto durante l’estate;
  • Il letame deve essere rimosso nell’immediato;
  • È necessario fare un controllo accurato per accertarsi che non ci sia alcuna malattia o segni di infortunio:
  • Dedicare almeno 30 minuti al giorno per fare esercizio insieme.

Poi ci sono i compiti settimanali, che possono essere programmati in base alle abitudini e le esigenze dell’amico cavallo:

  • Dedicare diverse ore all’esercitazione pratica, liberando energia e promuovere il suo benessere;
  • Dedicare del tempo alla pulizia degli zoccoli, criniera e coda;
  • Fare un bagno completo al cavallo;
  • Pulire e igienizzare gli abbeveratoi.

Ci sono altre attività importanti da organizzare, da scandenziare su base e consiglio del proprio veterinario di fiducia. Nel lungo periodo una corretta e adeguata assistenza sanitaria sarà un must per preservare la sua salute.

Tra questi controlli evidenziamo:

  • Controllo dei parassiti esterni e intestinali, come da calendario;
  • Vaccinazioni di vario tipo come da raccomandazione degli esperti;
  • Cura e controllo dei denti;
  • Pulizia profonda e completa del suo spazio, predisponendo anche un box in legno per cavalli studiato appositamente per garantire loro la giusta privacy e sicurezza.

Come avere un cavallo felice?

Come per ogni animale, avere un cavallo felice significa dargli le giuste attenzioni e cure. Le coccole non devono mai mancare e lui si deve sentire parte integrante di una famiglia. È un piccolo gesto che rende l’animale molto felice e sereno, soprattutto amato.

Sarà inoltre lieto di condividere del tempo con una cavalcata all’aria aperta e avere degli amici intorno a sé, perché la solitudine non fa parte di questo bellissimo animale.

Ovviamente, anche garantire del cibo di qualità e una pulizia adeguata sono fattori che possono aiutare l’amico cavallo ad essere felice e amato costantemente. Ricordarsi di eseguire le operazioni di pulizia facendo attenzione a non fargli male, magari facendosi aiutare da un esperto che potrà spiegare come muoversi ed operare.