Come aprire un blog e avere successo step by step

Come aprire un blog e avere successo step by step

Aprire un blog non è soltanto destinare il proprio tempo libero a una passione personale ma avere un vero e proprio lavoro. Dedicandosi con costanza e impegno, aggiornandolo continuamente di contenuti accattivanti e interessanti si potranno raggiungere risultati eccellenti nonchè guadagni di una certa rilevanza.

Ovviamente nulla dovrà essere improvvisato ma per aprire un blog e avere successo è necessario seguire alcuni passaggi step by step e avere idee chiare, prima ancora di farsi conoscere e promuovere i propri prodotti o servizi.

Soprattutto all’estero la cosa ha già preso molto piede, provate a verificare su siti non italiani (nel caso in cui ne aveste bisogno ecco come usare Google traduttore).

Pronti per l’avventura?

Primi passi nel mondo del blog

Ancora prima di muovere i primi passi per la nascita del blog, è essenziale riflettere su alcuni aspetti di primaria importanza: avere le giuste motivazioni, possedere conoscenze e competenze specifiche, creare contenuti originali e accattivanti.

Per non perdere tempo inutile, è utile analizzare i tre aspetti sopra citati, senza sottovalutarne nessuno, dando loro il giusto peso.

Scegliere la piattaforma

Per creare un blog occorre partire dalle fondamenta, quindi dalla scelta della piattaforma. Si tratta di un sistema di gestione contenuti che costituisce la struttura portante di un sito web, il CMS (Content Management System).

Quella più diffusa e di semplice gestione è WordPress, adatta per avere un blog dinamico e in costante aggiornamento, facile anche da installare. Ampiamente personalizzabile, WordPress consente di creare contenuti e di pubblicarli anche a chi non possiede alcuna competenza di programmazione, grazie a una facilità d’uso. Molto apprezzata è anche perchè offre un sistema di gestione contenuti gratuito. Il che non è per nulla male, soprattutto in fase inziale.

Per ottimizzare la qualità tecnica del blog, la scelta della sua struttura adatta è un momento a cui dedicare massima cura e attenzione. WordPress, come anche altri hosting a pagamento offrono diverse possibilità di organizzazione, con disponibili vari font, vari colori e molte rubriche in movimento.

Scegliere il nome di un blog

Anche se potrebbe sembrare un argomento banale, la scelta del nome è un elemento di primaria importanza. Il nome determina l’identità virtuale del blog.

Generalmente ci si orienta verso un nome creativo, adatto a  rappresentare la propria idea imprenditoriale. Quando, invece, il blog è incentrato su una persona specifica, allora si tende a utilizzare il suo nome e cognome.

Contenuti del blog

Uno degli elementi principali al quale bisogna dare il massimo dell’attenzione è la creazione di contenuti originali. Se avete dei dubbi potete usare dei tool che setacciano il web per controllare l’originalità di testi e foto.

Ma se al contrario vi accorgete che qualcuno ha copiato qualcosa da voi senza il vostro permesso, tutelatevi immediatamente: da nocopyplease.com tutte le info per procedere al vaglio della situazione e il form di contatto per la consulenza.

Guadagnare con un blog

Esistono strumenti di Google con che consentono di inserire banner pubblicitari sul proprio sito web, inerenti con il blog creato. Google Adsense è una piattaforma di monetizzazione di semplice utilizzo dove, dopo la registrazione, è possibile seguire i propri guadagni in maniera diretta.

Molti blog si affidano anche a guadagnare indirettamente tramite l’affiliazione di Amazon, un programma che consente di ricevere una percentuale in denaro sugli articoli acquistati tramite link condivisi.

Anche i corsi di formazione consentono un buon guadagno. In questo caso è necessario avere valida esperienza su un determinato argomento prima di proporre  unità di apprendimento a pagamento.